Fratelli d’Italia: “Doveroso tutelare la territorialità Pugliese del Primitivo”

“Vigileremo affinché il governo mantenga l’obiettivo”. E’ l’impegno assunto da Fratelli d’Italia in relazione alla difesa del Primitivo vino pugliese.

Per la deputata di Fratelli d’Italia Ylenja LUCASELLI: “Promuovere le eccellenze del nostro Paese significa tutelarne la specificità territoriale. Storia e tradizione di una produzione, infatti, si collocano in un determinato luogo e ciò rende il prodotto unico. Per questo motivo, l’impegno del ministro Bellanova affinché non ci sia una produzione di Primitivo in Sicilia è un gesto rispondente ad un principio irrinunciabile di tipicità”.

Per far comprendere l’importanza dell’azione di difesa del Primitivo Lucaselli riporta, infine, le importanti affermazioni dell’on. Raffaele Fitto che i rilievi del presidente dell’associazione ‘Città del Vino’ e sindaco di Sava, Dario Iaia.

“Come ha sottolineato l’Eurodeputato Raffaele Fitto, già Presidente della Puglia, la tutela della territorialità pugliese del Primitivo avviene nel rispetto della normativa nazionale e comunitaria. Il Primitivo, infatti, è espressione e identità di Manduria e del territorio circostante. E dunque, a questo proposito, vanno seriamente presi in carico i rilievi del presidente dell’associazione ‘Città del Vino’ e sindaco di Sava, Dario Iaia, il quale ha evidenziato come il Primitivo sia un cardine dell’economia locale e volano di promozione in tutto il mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: