Francavilla Fontana a scuola focus su legalità

Fornirà occasione di confronto, formazione e informazione su temi sempri attuali il progetto sulla legalità avviato in questi giorni a Francavilla Fontana e che vede come attori fondamentali le cinque scuole superiori della città
(ITES “G. Calò”, Liceo scientifico “F. Ribezzo” , IISS “De Marco-Valzani” ITST “E. , Fermi” IISS “V. Lilla”), la Parrocchia San Lorenzo Martire guidata da don Salvatore Rubino e l’Associazione Nazionale “Libera” contro le mafie, ente morale noto in tutta Italia per il suo intensivo impegno sociale e quello del suo presidente, don Luigi Ciotti, da anni sotto scorta e che proprio in queste ultime settimane è stato vittima per l’ennesima volta di minacce di morte da parte del boss di Cosa Nostra Totò Riina, a causa del suo pubblico e chiaro No a un sistema di corruzione che in Italia non porta neanche più coppola e lupara, ma che ormai si è infiltrato sommessamente fin nei gangli istituzionali più importanti del Paese.

Ricostruendo un passato stracolmo di ferite a firma di tutte le mafie che hanno piagato lo Stivale, non lasciando per nulla in disparte il territorio brindisino, un focus privilegiato sarà proiettato sulla storia di Francesco Ligorio, francavillese vittima di agguato di mafia nel novembre 2010, nato e vissuto nel territorio della Parrocchia di San Lorenzo. Oltre a ravvivare la memoria storica tali momenti di formazione seguiranno le linee guida dei Dettami Costituzionali nonché della valorizzazione del Territorio, punto quest’ultimo indispensabile alla prevenzione di mentalità e pratiche mafiose: dove manca lo Stato, l’impegno sociale e la formazione dei giovani, lì attecchisce nel men che non si dica tutto quanto può far bene alle mafie. Il 2 dicembre sarà la prima data del progetto in cui Michele Gagliardo, formatore del Gruppo Abele, terrà un incontro con gli studenti, docenti e genitori. I giovani delle quarte a loro volta lavoreranno affiancando gli educatori dell’Oratorio San Lorenzo, e tutti sono invitati a partecipare: l’impegno contro le mafie non conosce età.

Francavilla Fontana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: