Fragagnano: volontari salvano due cuccioli sotto il sole cocente

Due ore sotto il sole con temperature africane per salvare due cuccioli. Non ha confini l’amore dei volontari dell’Anta Onlus di Sava che hanno operato l’ennesimo salvataggio di due cani destinati con tutta probabilità a morire di fame e soprattutto di sete per le notevoli temperature di questi giorni. Hanno collaborato in tanti:
Veruska Margherita (che li ha anche accuditi stanotte), Francesco Spagnolo, Salvatore Lombardi, Tonia Miccoli, grazie a Silvia De Carolis dell’ Associazione “Amici a 4 zampe” di Fragagnano e ad Amalia Nastase e marito dell’ Associazione “I randagi di Pluto” di Torricella e anche alcuni passanti che si sono fermati.
E’ stato un lavoro di pazienza perché i cuccioli impauriti si erano infilati in tre tubi di cemento incandescente, comunicanti tra loro, pieni di bottiglie rotte e vetri, lunghi circa 10 metri al di sotto della strada statale Ss 7ter (via per Taranto) altezza rotatoria uscita Fragagnano verso Monteparano.
I cuccioli, molto diffidenti e impauriti, tanto da non uscire neanche per il cibo, sono stati spinti con alcune canne verso l’unica via d’accesso dopo che tutti gli altri lati erano stati bloccati con dei cartoni.
Quelli rinvenuti sono i due cani scomparsi una settimana dalla cucciolata di 7 maremmani ritrovata abbandonata nelle campagne circostanti. Alla fine i volontari sono stati “ripagati” dalla gioia di aver salvato due esseri viventi. Una gioia condivisa da molti sui social che definiscono angeli quei volontari che dedicano parte del proprio tempo ai “pelosetti”. Ma spesso dalla felicità si passa velocemente allo sconforto rispetto alle innumerevoli situazioni di abbandono di animali e cuccioli. Salvare un cane o un gatto non risolverà il problema del randagismo ma è giusto farlo. E’ così che si fa strada quel sentimento che sprona a fare di più per educare al rispetto degli animali che non deve essere un valore solo per “pochi sensibili” che soffrono di fronte a tali situazioni e si rimboccano le maniche per fronteggiare ogni difficoltà.

Le foto del salvataggio sono tratte da FB

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: