Due artisti manduriani alla Scuola Holden di Alessandro Baricco e Oscar Farinetti

Due artisti manduriani sono entrati a far parte della prestigiosa struttura didattica della Scuola Holden di Torino grazie a un originale corso di scrittura e recitazione che si terrà a Lecce, a metà marzo.

Sono lo scrittore Omar Di Monopoli e l’attrice Sandra Caraglia. I due artisti messapici, entrambi molto attivi nei rispettivi ambiti, inaugurano con questo particolare insegnamento una collaborazione prevedibilmente proficua con quella che è, a tutti gli effetti, la prima e la più nota delle scuole di scrittura in Italia. Nata negli anni Novanta dall’idea di un pugno di innovatori decisi a portare nella nostra penisola un concetto molto americano di «officina per narratori» libera da condizionamenti pubblici e laccioli burocratici, la scuola e oggi di proprietà di quattro soci: Carlo Feltrinelli, l’editore, Alessandro Baricco, lo scrittore, Oscar Farinetti, l’inventore di Eataly, e Andrea Guerra, uno dei migliori manager d’Italia. Negli anni per le aule dell’istituto torinese sono passate le personalità più insigni della nostra cultura (da Renzo Piano a Gabriele Salvatores) e oggi la struttura forma creativi di ogni tipo (tv, editoria, cinema) vantando anche un corso di laurea, quello in Scrittura, unico in tutta Europa.
Il corso di Di Monopoli Caraglia, le cui iscrizioni sono aperte da oggi, si terrà il 14 e il 15 marzo per conto della Holden a Lecce, presso l’Hotel Santa Chiara, e sarà strutturato in due cicli da 8 ore al giorno. L’idea è di coniugare la scrittura con la recitazione, allestendo cioè un laboratorio che, oltre a fornire alcuni strumenti base per la stesura di un oggetto narrativo compiuto (incipit, dialoghi, personaggi, trama), dia modo di testare la fluidità e il valore del testo creato attraverso una rapida messa in scena: l’attrice impersona i personaggi (o accompagnerà gli stessi autori a farlo) recitando tutte le scene prodotte durante il corso. Recitare uno scritto alla stregua di una pièce teatrale permette infatti di comprendere ed eventualmente correggere quali sono i punti deboli dell’opera: il ritmo, la profondità, l’effetto comico o quello drammatico.Tutti gli approfondimenti relativi al corso, intitolato IMMAGINA, SCRIVI, RECITA, sono reperibili sul sito della Scuola Holden presso l’area “corsi esterni”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: