Delfino spiaggiato ritrovato sul litorale salentino dopo una mareggiata

Lecce – Dopo la forte mareggiata della notte scorsa, un delfino di circa un metro e 70 centimetri è stato trovato questa mattina spiaggiato sul litorale di Frigole, nei pressi di Lido Enea. Ad accorgersi della presenza dell’animale alcuni residenti della zona che hanno allertato la Polizia locale.
La carcassa del cetaceo è stata tirata a secco e la zona è stata transennata in attesa dell’intervento di personale specializzato che, come sempre accade in questi casi, provvederà a prelevare l’esemplare e a sottoporlo ad una serie di esami.
Determinare le cause della morte di questi animali assume, infatti, un aspetto di estrema importanza per la valutazione dello stato di salute delle popolazioni e dell’impatto antropico operato dalle attività umane direttamente in mare o sulla costa. Ma le carcasse recuperate sono anche una fonte di informazioni notevole perché da esse si possono ricavare notizie e dati riguardanti la biologia, l’ecologia, le patologie delle specie mediterranee e il livello di contaminazione e quindi lo stato di salute dei nostri mari.
Nell’agosto scorso numerose sono state le segnalazione di casi di cetacei in difficoltà o ritrovati in avanzato stato di decomposizione lungo tutta la costa pugliese e in particolare nel Salento. Ricordiamo la piccola Giulia, il delfino trovato in fin di vita nelle acque di Torre Colimena, località balneare di Manduria (TA).

Giulia 2

Giulia 2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: