Castellaneta: tenta di estorcere 5 mila€ per non “parlare”, arrestato.

I Carabinieri del N.O.R. – Aliquota Operativa – della Compagnia di Castellaneta (TA) hanno arrestato C.M., 47enne del posto noto alle Forze dell’Ordine, responsabile del reato di estorsione.

L’uomo, recatosi presso l’opificio in cui stava lavorando la vittima, gli ha richiesto, senza inutili convenevoli la somma di 5.000,00 euro minacciandolo, in caso di diniego, di riferire alle Forze dell’Ordine, ulteriori elementi di responsabilità nell’ambito del processo penale che lo vede implicato nell’incendio ai danni della locale concessionaria/autofficina PINTO avvenuto nel mese di febbraio 2020, e a seguito del quale effettivamente, il destinatario della richiesta estorsiva fu arrestato dai Carabinieri, unitamente al fratello dell’estorsore.

Il malcapitato, dopo aver preso tempo, si è allontanato dal suo posto di lavoro e si è recato presso la caserma dei Carabinieri di Castellaneta per denunciare l’accaduto; dopo di ché, sempre con gli stessi militari si è presentato presso il luogo pattuito per la consegna della somma di danaro al malintenzionato, che è stato arrestato in flagranza di reato e associato alla Casa Circondariale di Bari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: