Bed&Sex: la Guardia di Finanza scopre casa di prostituzione

Una struttura ricettiva è stata sequestrata dai Finanzieri della Tenenza di
Gioia del Colle. Due persone sono state arrestate. Si tratta di una coppia di coniugi accusata di favoreggiamento della prostituzione ed esercizio di una casa di tolleranza in violazione della legge “Merlin”. E’ il frutto di un’operazione denominata “Bed & Sex” eseguita con la notifica del provvedimento cautelare emesso a firma del G.I.P. del Tribunale di Bari – Dott.sa Alessandra PILIEGO, al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari – P.M. Dott. Marcello QUERCIA.
Gli accertamenti, condotti dalle Fiamme Gialle, hanno consentito di individuare, nel centro
storico gioiese, una struttura ricettiva di proprietà della coppia denominata “B&B
S.F.”, utilizzata come vera e propria “casa di prostituzione”, nella quale si avvicendavano
prostitute e o transessuali provenienti dal Sud America dediti all’esercizio del meretricio.
I successivi approfondimenti hanno permesso di riscontrare come la struttura – priva di
qualsivoglia autorizzazione – era utilizzata come location presso cui attrarre “clienti”
identificati dai finanzieri, attraverso annunci postati su specifici siti “WEB”.
L’autorità Giudiziaria ha inoltre disposto il sequestro preventivo della struttura ricettiva
ritenendo l’immobile stabilmente strumentale all’attività illecita.
La scoperta dei finanzieri rientra nell’ambito di controlli di polizia economico finanziaria
nel settore degli affittacamere/”bed & breakfast”, disposti dal Comando Provinciale di Bari, con lo scopo di verificare la corretta applicazione delle norme fiscali ed amministrative da parte degli operatori del settore, insistenti sul territorio di competenza.

13609_foto1 (1)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: