Avetrana: non accertata la presenza di Xylella

 E’ priva di fondamento la notizia che l’infezione del batterio Xylella sarebbe stata scoperta anche ad Avetrana. La precisazione ègiunta in una conferenza stampa organizzata dal Comune di Avetrana con la partecipazione delle associazioni olivicole e delle organizzazioni di categoria Cia Confagricoltura e Coldiretti. Nel corso dell’incontro sono state spiegate le motivazioni che proverebbero l’insussistenza dell’allarme come ad esempio l’assenza dei monitoraggi bloccati in seguito alle dimissioni per l’inchiesta della Procura di Lecce. Non si possono scambiare alcuni rami secchi per la presenza del batterio che dovrebbe essere attestata solo attraverso delle analisi. Ma è emersa anche la preoccupazione sulle possibili ripercussioni che una simile notizia può avere sulla campagna olivicola in atto una delle migliori degli ultimi anni con un olio di qualità eccellente. Anzi sono stati avanzati dubbi e sospetti sul perché proprio in questo momento storico si infanga l’olio avetranese e si genera allarmismo tra i produttori. E’ bene precisare e ricordare in ogni caso che il batterio Xylella non incide minimamente sulla produzione dell’olio ma sono sulla vita delle piante di ulivo. Si sta cercando di capire anche da chi è partita la segnalazione per una notizia che alle redazioni giornalistiche è giunta dalla Coldiretti Puglia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: