Avetrana: alla scoperta delle radici e delle tradizioni

È iniziato, presso la Scuola Secondaria di I° Grado “V. Briganti” il laboratorio scolastico di “Dialetto, proverbi, musica popolare, tradizioni, storia, monumenti e abiti tipici di Avetrana”.

“Tale progetto formativo,” – spiega in una nota il “Laboratorio di Teatro & Cultura”- è stato pensato ed organizzato in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Avetrana, nella persona dell’assessore Claudia Scredo e con l’Istituto scolastico referenti il professore Tullio Zanchi e la professoressa Carmela Mancini.

Il laboratorio si sviluppa in vari incontri:

  • Dialetto e proverbi: a cura dell’avv. Mirko Giangrande e del dott. Antonio Giangrande, del Laboratorio di Teatro & Cultura;
  • Storia, monumenti e tradizioni di Avetrana, dalle origini al ‘700: a cura di Pietro Scarciglia, presidente dell’ass. “Terre della Vetrana”;
  • Storia, monumenti, tradizioni e abiti tipici dal ‘700 ai giorni nostri: a cura di Gabriele Cosma Baldari, vice – presidente dell’ass. Ars Aurea;
  • Musica e canzoni popolari: a cura del gruppo musicale “Quiddi ti li tiempi nuestri”.

È un progetto che mira a recuperare la propria identità, attraverso lo studio e la conoscenza delle proprie radici e delle proprie tradizioni. “Chi non ha storia non ha memoria, – conclude la Presidente del Laboratorio di “Teatro e Cultura” Francesca Di Viggiano – chi non ha memoria è preda degli eventi, chi è preda degli eventi non ha futuro: chi non ha storia non ha futuro.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: