Anche a Pasqua in casa “Distanti ma vicini” con il cuore. Partecipa sino al 15 Aprile.

Il tempo è diventato tutto uguale, nell’epoca del coronavirus infinitamente lungo da colmare nei giorni confinati a casa. Una sfida quotidiana per gli adulti, costretti a vivere intrappolati nelle case, ma

anche per i più piccoli che, sebbene coinvolti in questa guerra contro il virus, della permanenza forzata in casa ne risentono ancor di più perché difficilmente possono comprendere il rispetto alle rigorose indicazioni di  non andare a passeggio e godersi la primavera, di non andare a giocare a casa dell’amichetto o fare attività sportiva ai giardinetti. L’arte in tutte le sue espressioni e la creatività sono l’antidoto a questa “sofferenza” che purtroppo si trascinerà anche nelle prossime giornate di Pasqua, festività che si associa alla condivisione con la famiglia e alle gite fuori porta.

La creatività è infatti l’ingrediente principale del progetto ideato da una mamma manduriana, Antonia Pesare, che dopo aver spiegato alla sua piccola Beatrice, di 5 anni,  le ragioni di questa quarantena l’ha coinvolta prima a realizzare un disegno, poi a condividerlo su What’s app con i suoi amichetti.  Ma poi l’idea di ” Distanti ma vicini” si è fatta strada: perché non raccogliere tutti questi disegni su una pagina e diffonderli sui social Facebook, Instagram…?  Questo progetto è una realtà su questo link: 

https://distantimavicinicolcuore.wordpress.com/

Sono già una 50ina le adesioni:  bellissimi i disegni che esprimono i sentimenti dei bambini, allenano la fantasia e scacciano il cattivo umore. A “Distanti ma vicini”, dedicato ai bambini di età sino ai 14 anni si può ancora aderire inviando i disegni fino al prossimo 15 Aprile 2020 alla seguente mail: distantimaviciniconilcuore@gmail.com

Occorre indicare il nome, chi vuole anche il cognome o l’iniziale, l’età e la città di provenienza, un breve testo su  cosa dice il bambino (se vuole uscire per andare al parco giochi, al mare,  se vuole vedere i nonni,  gli amici, se gli manca la scuola ecc) oppure se vogliono combattere il coronavirus covid-19, oppure fare una dedica ai dottori e agli infermieri ecc. Il bambino può farlo da solo oppure con uno o più amici (dividendolo in parti uguali).

Il progetto che è ospitato sul sito internet gestito da Antonia ha ottenuto il patrocinio dal Pontificio Consiglio della Cultura, della Regione Puglia e della Provincia di Grosseto.

Pagina Fb: https://www.facebook.com/distantimavicinicolcuore

Instagram https://www.instagram.com/distantimavicinicolcuore/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: