Amministrative 2020. Manduria Libera su accessi al mare: “Nessuno deve avere meno opportunità degli altri”

“Lontano dagli occhi lontano dal cuore” questo è il titolo di una famosa canzone di Sergio Endrigo, nella quale il cantautore esprimeva lo sconforto causato dalla lontananza della persona amata, che porta tristezza ed amarezza nel cuore dell’innamorato; stavolta però la TRISTEZZA e lo SCONFORTO non sono da addebitare ad un amore lontano ma

per le tante e molte persone diversamente abili della nostra comunità, che anche quest’anno, ormai in piena stagione estiva, non potranno usufruire delle nostre splendide spiagge, perché non adeguatamente adatte e attrezzate per loro. Sono troppo poche le sedie job messe a disposizione del nostro comune, sono ancora tante le passerelle divelte sugli arenili e non si può tollerare, ancor oggi, l’inesistenza di un trasporto pubblico, comunitario e gratuito a loro dedicato. Eppure l’accessibilità per le persone disabili è garantita e tutelata dalla nostra Costituzione, basti pensare agli articoli 2, 3, 24 e 32 , ma ancor di più si esplicita nell’articolo 27 dove testualmente si legge: [… ] in nessun luogo aperto al pubblico può essere vietato l’accesso ai disabili […] . Non possiamo permetterci e tollerare che nei 1 8 km della nostra fascia costiera ci siano ancora barriere che impediscano ai nostri più cari cittadini la possibilità di recarsi a mare; ecco perché è l’ora di porre fine alle chiacchiere ed AGIRE, perché NESSUNO DEVE AVERE MENO OPPORTUNITÀ DEGLI ALTRI! Nostro fulgido esempio, è ciò che si è compiuto a San Foca, marina di Melendugno, dove il Comune in sinergia ad associazioni e volenterosi cittadini hanno dato vita non solo ad una spiaggia per malati di Sla ma anche ad un trasporto pubblico loro riservato ; oppure nella vicina Maruggio dove, lungo tutto il litorale, ci si son dotati di varie sedi e job e passerelle per la balneazione sicura. Il nostro movimento MANDURIA LIBERA non solo denuncia l’inapplicabilità dei diritti costituzionali garantiti, ma fa caro questo tema, inserendolo nel suo programma. POCHE PAROLE, PIÙ AZIONI!

Nota del Prof. Arch . Giuseppe Moscogiuri, Portavoce di MANDURIA LIBERA e della Prof.ssa Elena Quidello, Coordinatrice del Forum per il Welfare – Servizi Sociali di MANDURIA LIBERA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: