Al Maggio dei Libri di Sava gli studenti del Liceo De Sanctis Galilei di Manduria in (O)MAGGIO A DANTE

In occasione della campagna nazionale “Il Maggio dei Libri”, promossa dal Comune di Sava, il Liceo De-Sanctis Galilei di Manduria, guidato dal dirigente scolastico prof.ssa

Maria Maddalena Di Maglie, ha partecipato all’evento con la presentazione di alcuni prodotti intellettuali e multimediali, realizzati dagli stessi studenti dell’istituto, con lo scopo di coniugare creatività e amore per la lettura, sottolineando allo stesso tempo il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile della comunità. L’incontro, tenutosi in modalità di videoconferenza, trasmessa anche in diretta Facebook, ha visto protagonisti gli alunni delle classi 3BL, 3AS, 3BS e 3BSU, a cui si è aggiunta la partecipazione, in veste di special guest , dello studente Marco Pesare, frequentante la classe 2BC e reduce dalla vittoria riportata nella fase nazionale della X edizione delle “Olimpiadi di italiano”, dove ha sbaragliato la concorrenza di circa 12mila partecipanti, classificandosi al primo posto nella categoria Junior, area Liceale. Gli studenti, supportati dai docenti prof.ssa Angela Serafini, prof. Vincenzo Fai, prof.ssa Annarita De Carlo e prof.ssa Fiora Renna, hanno seguito il focus tematico dell’amore, offrendo il loro personale contributo nella celebrazione del settecentesimo anniversario dalla morte del sommo poeta Dante Alighieri. Ad aprire il sipario è stata, pertanto, la lettura, interpretata da Marco Pesare, delle famose terzine dantesche del canto V dell’Inferno, dove si celebra la passione lussuriosa degli amanti più famosi della letteratura italiana: Paolo e Francesca. A seguire, gli alunni delle diverse classi hanno dato vita ad una serie di interventi dedicati, il cosiddetto “oMaggio a Dante”, caratterizzato da ricchezza e varietà performativa, in cui non è mancata la l’apparizione istrionica del poeta della Commedia, interpretato abilmente da uno studente attore, ironicamente intervistato da una giovane giornalista in erba. L’evento è proseguito con la visione di tre filmati, volti a far emergere la grande attualità della pagina dantesca: le ironiche divergenze tra il sentimento d’amore dei giovani d’oggi e quello nutrito dai versi immortali; la ricostruzione delle parole non dette da Paolo, che per la prima volta nella storia mette in luce le sue emozioni e le sue ragioni; il trailer del poema, immaginando che il viaggio di Dante nei tre regni ultraterreni rappresentasse la trama di un film di prossima uscita. Successivamente si è dato ancora spazio alla creatività dei ragazzi, i quali hanno persino composto una lirica sul tema. E per concludere, dal momento che “Il Maggio dei Libri” invita a portare i libri e la lettura anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare coloro che solitamente non leggono ma che possono essere incuriositi se stimolati nel modo giusto, gli studenti liceali hanno proposto la recensione di quattro libri, tra quelli più rappresentativi del momento, ispirati al padre della lingua italiana, al fine di trasmettere e condividere con gli intervenuti al collegamento on line quanto la figura di Dante Alighieri e le sue opere siano ancora oggi così vicini al nostro sentire e al nostro modo di interpretare la realtà. (Alessia Bibba, Sara Dimonopoli, Veronica Franzoso, Chiara Stranieri 3BS)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: