“Giornata del Respiro”: per dire no al fumo di tabacco

A conclusione del Progetto “Libera il Respiro!”, che ha visto impegnati studenti, insegnanti ed esperti del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto nel programma di Promozione della Salute nelle Scuole per dire no al fumo di tabacco, lunedì 30 maggio 2016, a partire dalle ore 17,30, nell’AUDITORIUM dell’Istituto Comprensivo “MARCONI – MICHELANGELO” di Laterza, in provincia di Taranto, si terrà la manifestazione “Giornata del Respiro”.

L’iniziativa, che rientra nelle attività a sostegno della Giornata Mondiale Senza Tabacco che ricorre il 31 maggio prossimo, sarà aperta dai saluti istituzionali del Dirigente Scolastico dott.ssa Pasqua Sannelli.
Saranno, poi, proiettati tre video realizzati dalle classi che hanno preso parte al Progetto: il primo realizzato dalla classe 2^ A dal titolo “Liberati dal Fumo e Guadagna Vita Sana”, il secondo e il terzo realizzato dalla classe 2^B intitolati, “Barzelletta o Sigaretta?” e “Slogan”.
Il programma della manifestazione proseguirà con la lettura, da parte degli studenti della 2^C, di un monologo tratto dall’Ultima sigaretta di Italo Svevo, mentre gli studenti della 2^D rappresenteranno una scenetta dal titolo “No al Fumo si all’Amicizia”.
Nel corso dell’evento è previsto l’intervento di esperti dell’Unità Operativa a valenza dipartimentale di Epidemiologia, Comunicazione e Formazione, Coordinamento delle attività di Promozione della Salute e di Educazione Sanitaria del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto, i quali illustreranno i dati emersi dall’attività che ha visto impegnati a dire no al fumo di tabacco circa 80 ragazzi di 12 anni.
In particolare gli operatori sanitari renderanno noti e commenteranno i risultati emersi dai questionari a cui i ragazzi sono stati sottoposti prima dell’avvio del programma e al termine dello stesso.
Il primo dato positivo emerso è che l’83% dei ragazzi intervistati non fuma, il 12% pur avendo provato ha deciso di non fumare; si registra purtroppo ancora un 4,8% di giovani fumatori.
Complessivamente si può affermare che al termine del programma i ragazzi, grazie al percorso informativo e di approfondimento compiuto, hanno rafforzato l’intenzione di rimanere non fumatori.
Molto interessante è anche il dato secondo cui il 91% dei ragazzi ha ritenuto utile il programma per discutere in famiglia dei problemi legati al fumo di sigaretta, anzi la maggioranza di loro ha affermato che il progetto è stato l’occasione per invogliare almeno un membro della famiglia a smettere di fumare.
Il programma “Libera il Respiro!” rientra nelle attività di Educazione Alla Salute nelle Scuole presente nel Piano Strategico Regionale 2015- 2016, ed ha l’obiettivo di promuovere una cultura ed uno stile di vita sano nei ragazzi e nei loro genitori, di favorire la costruzione di stili di vita corretti tra i giovani e di proteggerli dal fumo passivo. Il programma ha anche l’obiettivo di favorire le conoscenze sugli effetti ambientali dell’inquinamento atmosferico e sulle conseguenze sulla salute.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: