Via Ustica: pubblica o privata? Le stranezze di Manduria

Via Ustica è una strada privata o pubblica? E’ il primo dei quesiti che il consigliere comunale Arcangelo Durante pone in una interrogazione che sarà presentata prossimamente e che mira a far luce sulle stranezze di Manduria,
scoperte casualmente nel corso dell’attività di verifica e controllo in qualità di consigliere di opposizione. Dopo la diffusione della notizia dei pali di illuminazione pubblica sorti miracolosamente in contrada Cardinale e a San Pietro in Bevagna, continuano a giungere segnalazioni e perplessità, da parte di cittadini riguardo l’installazione di diversi pali della pubblica illuminazione su strade denominate che dovrebbero essere private. “Qualche giorno fa – racconta Durante – mi è pervenuta un’altra segnalazione che attiene via Ustica a S.Pietro in Bevagna. La suddetta via risulta essere senza uscita e priva di bitume, sono installati tre pali di pubblica illuminazione e all’ingresso della stessa stradina è montata una barra con un apposito cartello di colore rosso con la scritta strada privata. La questione desta diverse contraddizioni – prosegue il consigliere Durante – e, pertanto, nei prossimi giorni anche questo caso sarà oggetto di interrogazione per fare chiarezza sulla problematica”. Oltre a conoscere la proprietà di tale strada Durante approfondire le varie contraddizioni emerso ovvero: se risulta pubblica perché è montata la barra ed apposto un cartello con la scritta “strada privata”?; se è privata perché risultano installati i pali della pubblica illuminazione?; ed infine sussistono abusi e/o responsabilità dei privati e/o degli uffici comunali?
Con questa ennesima vicenda Manduria si candida per guadagnarsi il titolo di “Paese delle Meraviglie”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: