Venditore di mobile arrestato per usura ed estorsione

Una persona è stata arrestata a Palagianello per i reati di usura ed estorsione. I militari della Guardia di Finanza

della Tenenza di Castellaneta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere presso la Casa Circondariale di Taranto emessa nei confronti di A.G., 55 anni, dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, Dr.ssa Vilma Gilli, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dr.ssa Lucia Isceri.
Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare che l’uomo, nell’ambito dell’attività di vendita di mobili, era solito farsi rilasciare effetti cambiari, che nella maggior parte dei casi sono risultati non firmati e privi di importo e data. Quando gli acquirenti non riuscivano ad onorare in tutto o in parte il debito contratto, l’indagato, approfittando della situazione, provvedeva anche con atteggiamenti di minaccia, a rinegoziare il credito vantato attraverso l’emissione di nuove cambiali con importi di gran lunga superiori a quelli iniziali, con l’applicazione di un tasso di interesse usurario annuo fino al 360%.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: