Ora è ufficiale: Romina Power sarà cittadina onoraria di Avetrana

A Romina Power sarà conferita la cittadinanza onoraria del Comune di Avetrana. La notizia, nell’aria già da qualche tempo, è stata ufficializzata ieri sera  in un incontro che la cantante americana ha tenuto con una delegazione ristretta del consiglio comunale. Il sindaco di Avetrana, dott. Mario De Marco, ha spiegato le ragioni che hanno portato ad avviare le procedure burocratiche per questo riconoscimento che Avetrana sente di dover dare a Romina Power per l’impegno spontaneamente assunto in difesa del territorio.
Basterebbe ricordare l’iniziativa che suscitò più clamore nel 2012: com’è noto la cantante prese carta e penna e scrisse al governatore Nicky Vendola. Una lettera cordiale, scritta da “amica della Puglia” e per il bene di questa regione. Fece apprezzamenti per gli interventi in difesa delle dune e della riserva marina, ma chiese cortesemente anche di eliminare dal progetto del depuratore consortile Manduria-Sava lo scarico a mare, preoccupata così come tanti cittadini e ambientalisti delle conseguenze che potrebbero determinare gli scarichi del “troppo pieno”. Le rispose sgarbatamente l’allora assessore regionale ai lavori pubblici, Fabiano Amati, che liquidò la cosa, in maniera arrogante, dicendo che il depuratore non era «assimilabile al “Ballo del qua qua”», riferendosi ad uno dei successi della cantante. Da quel momento ci fu una levata di scudi, anche da parte di Albano Carrisi, per esprimere solidarietà all’attrice. E in risposta ad Amati, che oggi non è più assessore, ci fu una grande manifestazione a Specchiarica (luogo dove è previsto lo scarico a mare), proprio sulle note del “Ballo del qua qua”.  L’iniziativa ebbe un’eco notevole e grazie a Romina Power si parlò a lungo dello scarico a mare del depuratore consortile Manduria – Sava.
La battaglia ambientale è fatta di piccole tappe e prosegue soprattutto cercando di informare i cittadini e sensibilizzare i politici. L’obiettivo è quello di evitare quanto oggi avviene a Rimini, dove si vieta la balneazione e si verificano infezioni tra i bagnanti. Anche Romina Power, per l’occasione accompagnata dal figlio Yari Carrisi, si chiede perché deturpare questo bellissimo e azzurro mare, a pochi metri dalla Salina, dove risiedono stabilmente i fenicotteri rosa che tutta Italia ci invidia? Perché, soprattutto se ci sono soluzioni alternative con il riutilizzo delle acque depurate?
Il progetto sarà cantierizzato il 15 settembre. Ma una settimana prima, l’8 Settembre, ci sarà un ulteriore incontro per valutare le soluzioni alternative allo scarico a mare.

Ancora oggi come nell’estate 2012, nonostante sia tornata a vivere negli Stati Uniti, in un altro continente, Romina continua a battersi in difesa del territorio. Una grande sensibilità ambientale, quella di Romina Power, ed un legame evidentemente fortissimo a questa terra, Avetrana e la marina di Manduria. Una terra che l’ex moglie di Albano, per anni nella vicina Cellino San Marco, ha frequentato ed amato. Una terra che sa riconoscere…

Avetrana, almeno, ora è pronta a ricambiare.

romi1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: