Trovato corpo carbonizzato nelle campagne di Martano: si indaga per omicidio

MARTANO – Da due giorni non si avevano più sue notizie e la moglie preoccupata ne aveva denunciato la scomparsa ai Carabinieri.
Il cadavere di Massimo Bianco, 41 anni, di Martano, già noto alle forze dell’ordine per reati di droga, è stato trovato semicarbonizzato nelle campagne tra Martano e Carpignano Salentino, nei pressi del cimitero.

Sul posto, insieme ai carabinieri del Norm della Compagnia di Maglie e i colleghi della stazione di Martano, anche i militari della Scientifica di Lecce per tutti i rilievi del caso, il medico legale Roberto Vaglio e il sostituto procuratore Antonio De Donno.

Si indaga per omicidio: secondo quanto emerso si tratterebbe di un’esecuzione in piena regola: l’uomo, infatti, sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola alla tempia sinistra e poi, trasportato sul luogo del ritrovamento, dato alle fiamme. A segnalare la presenza del cadavere, una telefonata giunta ai carabinieri della locale stazione. Non si esclude che il delitto sia conseguenza di questioni legate allo spaccio di stupefacenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: