Tricase: muore a 26 anni all’ottavo mese di gravidanza

Un lieto evento quale può essere l’arrivo di un bebè finisce in tragedia all’ospedale Panico di Tricase. Una donna di 26 anni, di Nardò, all’ottavo mese di gravidanza è morta ieri nel corso di un taglio cesareo. Stefania Tedesco, questo il nome della vittima, era stata sottoposta ad un urgente intervento chirurgico a causa di una grave tromboembolia. La donna, negli ultimi giorni per problemi di salute si era rivolta al Santa Maria Novella di Galatina. Il suo quadro clinico si è aggravato nella serata di lunedì tanto che quando è giunta al nosocomio salentino è stata ricoverata in terapia intensiva coronarica, dove era stata costantemente monitorata da una ginecologa e da un cardiologo. Intorno alle 6.30 di martedì mattina la situazione si è ulteriormente aggravata tanto da indurre i medici a decidere di effettuare un taglio cesareo per far nascere il bambino. Nel corso dell’intervento chirurgico, però, il cuore della donna non ha retto ed è deceduta mentre i medici tentavano l’impossibile per salvare il piccolo: nato prematuro e con tante difficoltà, il neonato è ricoverato in terapia intensiva neonatale. Per accertare le cause del decesso i familiari della 26enne, comprensibilmente sotto choc per quanto accaduto, d’intesa con la direzione sanitaria dell’ospedale, hanno deciso di far effettuare l’autopsia sul corpo della povera donna.

salaop

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: