Tragedia a Taurisano: spara alla moglie e si suicida

Omicidio-suicidio a Taurisano, in provincia di Lecce. Un uomo, Franco Capone, 46 anni, ha ucciso la moglie, Erika Ciurlia, di 43, con un colpo di pistola, prima di suicidarsi con la stessa arma trovata e sequestrata dai carabinieri che indagano sulla vicenda.
Si tratta dell’ultimo di una lunga serie di delitti che hanno per vittime mogli, compagne, fidanzate. Una tragedia maturata in famiglia, avvenuta all’interno di un’automobile parcheggiata nel garage della loro casa.
All’origine del gesto potrebbero esserci i contrasti che circa un mese e mezzo avevano portato la coppia a separarsi. Una decisioni a cui l’uomo non si era però rassegnato. Pare che il 46enne avesse già avuto in passato un atteggiamento violento tanto che la moglie si era recata presso il commissariato di Polizia per presentare denuncia. Gli agenti avevano detto alla donna di segnalare alle Forze dell’Ordine eventuali azioni violente da parte dell’ex marito ma la donna – a quanto si è saputo – non aveva più richiesto il loro aiuto.
I due, che avevano tre figli (una ragazza di 25 anni, un ragazzo di 18 e un bambino di 4) oggi dovevano vedersi per un primo incontro chiarificatore. Ed è stato il figlio 18enne a fare la terribile scoperta. Il ragazzo ha sentito gli spari ed ha immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti, oltre agli agenti di Polizia del commissariato locale e i Carabinieri di Casarano, anche il magistrato di turno della Procura di Lecce Giovanni Gagliotta ed il medico legale. Mercoledì verrà eseguiita l’autopsia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: