TENTA DI RUBARE RAME DA UNA CABINA ELETTRICA MA RIMANE FOLGORATO

Stava smontando componenti in rame all’interno di una cabina quando è stato folgorato da una scossa elettrica. Un uomo di 42 anni, di Taranto, è stato trovato da personale di vigilanza della raffineria Eni, privo di sensi, riverso sulla strada, nei pressi del varco 3 dello stabilimento, sulla strada statale 106.
Sul posto sono intervenuti gli Agenti della Squadra Volante e i sanitari del 118 che hanno provveduto a trasportare l’uomo presso il pronto soccorso del SS. Annunziata. Aveva numerose ferite al viso ed ustioni agli arti superiori.
Le indagini dei poliziotti hanno permesso di accertare che il 42enne, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, aveva già smontato ed accatastato staffe ed altro materiale in rame quando, armato di numerosi utensili atti allo scasso, era salito sulla parte superiore della cabina per smontare altri componenti. Mentre era intento a svitare un grosso bullone, era stato colto da una forte scarica elettrica che gli aveva fatto perdere i sensi, provocando l’inevitabile caduta.
L’uomo, ora ricoverato presso il reparto di neurochirurgia del SS. ANNUNZIATA, con “un trauma cranico commotivo ed ustioni superficiali di secondo grado agli arti superiori, è stato dunque denunciato per tentato furto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: