Taranto: sventata truffa ai danni di una 79 enne

Stava prelevando la somma di 2.000 euro, per consegnarla ad un amico del nipote. La confessione di un’anziana cliente di 79 anni che si era recata in banca per eseguire il prelievo, è sembrata piuttosto strana ad una attenta impiegata che ha chiesto al 113 di verificare tale operazione. Sul posto sono intervenuti i Poliziotti di Quartiere che hanno incontrato l’anziana. La 79enne ha raccontato agli agenti che era stata avvicinata poco prima, da un giovane dalla corporatura robusta e con i capelli rossi che presentandosi per un amico del nipote le aveva chiesto la somma di 3.800 euro per un credito vantato nei confronti del suo parente, dovuto alla vendita di un computer.
A conferma delle sue dichiarazioni il giovane ha finto una telefonata, ad un suo complice che spacciandosi per il nipote ha convinto la donna che la storia era vera.
Disposta a venire incontro in parte alle necessità del suo parente la signora si è recata presso il suo istituto bancario accompagnata dal truffatore a bordo di un’autovettura di colore grigio.
Fortunatamente grazie all’intuizione dell’impiegata di banca, la truffa questa volta non è andata a buon fine.

Il truffatore che, come da “copione” attendeva la vittima all’esterno della banca, probabilmente alla vista di un autovettura delle Forze dell’Ordine ha preferito dileguarsi e far perdere le proprie tracce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: