Taranto: riunione del Comitato ordine e sicurezza in vista delll’estate

Riunione in Prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Taranto, presieduto dal prefetto Claudio Sammartino che, in vista della stagione estiva, ha predisposto alcune misure specifiche per garantire le esigenze di vigilanza e di controllo del territorio. Erano presenti alla riunione il commissario della Provincia, Dott. Mario Tafaro, il Sindaco di Taranto e i Sindaci dei Comuni della provincia, accompagnati dai Comandanti delle rispettive Polizie Municipali, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, il Comandante dei Vigili del Fuoco, il Direttore Generale della ASL, il Responsabile del Servizio 118, il Comandante della Capitaneria di Porto e il Comandante della Polizia Stradale. Il Prefetto nel suo intervento ha ricordato come, in un contesto di governance, un sistema articolato di sicurezza deve avere necessario riguardo a tutti gli aspetti di prevenzione, da quelli più prettamente connessi alla sicurezza pubblica a quelli inerenti alla protezione civile, nell’obiettivo di incrementare la percezione di sicurezza dei cittadini. Il Prefetto, rilevando che nelle ultime settimane si è registrata una certa recrudescenza di furti in abitazione e di rapine, ha messo in evidenza l’esigenza che sia assicurato, da parte di tutti, Forze di Polizia, Amministratori locali, cittadini, massimo impegno per innalzare il livello di prevenzione e di controllo del territorio. In tale ottica – ha ribadito il Prefetto – il modello di sicurezza integrata, attuato con esiti positivi già nella scorsa estate, sarà riconfermato anche per l’attuale stagione estiva. In considerazione dell’intenso flusso turistico, verranno intensificati i servizi di pattugliamento sia nelle zone marine che nei centri urbani rimasti meno frequentati. Ciò con l’obiettivo di prevenire reati predatori. In particolare, anche per quest’anno, saranno attivate due stazioni mobili dei Carabinieri (a Castellaneta Marina e Manduria), e una stazione mobile itinerante della Polizia di Stato. Saranno organizzati servizi integrati a tutela della sicurezza stradale tra Forze di Polizia statali e Polizie locali, Provinciale e Municipali.
Verranno disposti, inoltre, durante tutta la stagione estiva, controlli sulle strade sia per prevenire l’eccesso di velocità sia, lungo le zone litoranee, per contrastare il fenomeno dei parcheggi disordinati ed irregolari che spesso si rivelano un ostacolo alla sicurezza della viabilità ed anche di intralcio ad eventuali soccorsi. Saranno attuati specifici dispositivi, per effettuare controlli mirati tra cui quelli di alcool test in prossimità di locali e discoteche per prevenire i rischi derivanti dalla guida in stato di ebbrezza da parte soprattutto dei ragazzi.
Il prefetto ha rivolto un invito specifico ai Sindaci affinchè attuino in sinergia con Associazioni del volontariato operanti nel settore sociale nonché con i Parroci, un piano di tutela che assicuri informazione, servizi ed attività di sostegno e difesa delle situazioni di maggiore fragilità sociale, non solo in un’ottica di solidarietà sociale – cui peraltro tendono i piani di zona d’ambito – ma anche nell’obiettivo di migliorare la qualità della sicurezza delle persone anziane sole e non autosufficienti nonché di minori o adulti a rischio come ad esempio gli anziani spesso vittime di raggiri, di truffe o di furti da parte di malintenzionati che spesso ne carpiscono la buona fede.

comordSIC
Il Prefetto ha, infine, invitato le Amministrazioni comunali a riservare particolare attenzione alla prevenzione e al contrasto di varie forme di illegalità, fra le quali l’abusivismo commerciale. In tale direzione, i Sindaci attiveranno maggiormente le Polizia Locali soprattutto nelle zone costiere e saranno, altresì, previsti servizi integrati e controlli in zone più sensibili con l’ausilio delle Forze di Polizia statali.
Il prefetto Sammartino, ha, inoltre, fatto presente nel corso dei lavori del Comitato che, nel contesto delle iniziative promosse per implementare la sicurezza complessiva del territorio provinciale, è suo intendimento estendere l’attuazione del progetto “Mille occhi sulla città” che prevede un più incisivo impiego delle guardie giurate a supporto delle Forze dell’Ordine, sotto il profilo della segnalazione di fatti rilevanti per la sicurezza pubblica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: