Taranto: Rione Tamburi. Cocaina ed armi in casa. Arrestato 43enne

Deteneva cocaina e armi. Un uomo di 43 anni Giovanni Alagni, tarantino, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto. Impegnati in attività di controllo nelle zone come il Rione Tamburi, a Taranto, dove resta fiorente l’attività di spaccio delle sostanze stupefacenti, i militari hanno notato che l’uomo, in una zona defilata di Piazza Gesù Divin Lavoratore, è stato avvicinato da numerosi giovani. Dopo averlo seguito con discrezione, i militari, giunti all’interno dell’androne condominiale hanno deciso di fermare il 43 enne per un controllo. La perquisizione si è poi indirizzata nell’appartamento dell’uomo. E’ così che i militari hanno rinvenuto, celati all’interno dell’armadio in camera da letto:
 gr. 15 di cocaina, suddivisi in varie dosi, già confezionate in involucri di cellophane e pronte per essere vendute;
 nr.1 pistola modificata e perfettamente funzionante, marca BRUNI, mod. 92 cal. 9, priva di matricola, con relativo serbatoio contenente nr. 7 cartucce del medesimo calibro;
 nr. 1 cartuccia cal. 22;
 nr. 1 bilancino elettronico di precisione.

SONY DSC
Nei confronti di Giovanni Alagni sono scattate le manette per il reato di detenzione a fini di spaccio e detenzione di arma clandestina e relativo munizionamento. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Taranto, a disposizione del sostituto procuratore di turno, dott.ssa Filomena DI TURSI. La sostanza stupefacente, invece, è stata affidata agli esami del L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Taranto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: