Taranto: pistola ed esplosivo in casa, arrestato dalla Polizia

Con l’accusa di detenzione abusiva di arma da fuoco clandestina e materiale esplodente è stato arrestato a Taranto il 48enne Pietro BELLANOVA. Gli agenti della Squadra mobile, impegnati in mirati servizi finalizzati a rintracciare armi ed esplosivi in uso alla malavita locale, ieri sera hanno eseguito una perquisizione in casa di BELLANOVA, al secondo piano di uno stabile del quartiere Salinella. Nella camera da letto, occultata dietro un cassetto di una parete attrezzata e ricoperta da un panno, gli agenti hanno rinvenuto una pistola semiautomatica cal. 7,65 perfettamente funzionante, completa di caricatore con 5 cartucce e con il numero di matricola parzialmente abraso.
Nell’armadio della stessa camera da letto c’era invece anche un piccolo involucro contenente altre 5 cartucce inesplose dello stesso calibro dell’arma appena recuperata, ed in un cassetto della scrivania, una cartuccia da caccia cal. 12.
Nella cucina dell’appartamento, infine, i poliziotti hanno recuperato un involucro di forma ovoidale rivestito con nastro adesivo da imballaggio del peso di circa grammi 200 di materiale esplodente. Alla luce di quanto ritrovato BELLANOVA è stato arrestato e dopo le formalità di rito condotto presso la locale casa Circondariale.
Pistola26giu

BELLANOVA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: