Taranto: pistola e sigarette in casa, arresto a Paolo VI

Sono state le indagini avviate martedì pomeriggio, per risalire al responsabile dell’esplosione di 11 colpi di pistola nel Quartiere Paolo VI di Taranto, a portare gli agenti della Squadra Volante in casa di Piero Prete, 30enne del posto, finito agli arresti domiciliari per detenzione di arma clandestina.
Durante una perquisizione, i poliziotti, alla ricerca di armi in uso alla malavita locale, hanno trovato in casa di Prete una pistola giocattolo opportunamente modificata, cal. 9 completa di caricatore e 65 proiettili di vario calibro. La pistola priva del tappo rosso era stata trasformata in una vera e propria arma in grado di incamerare ed esplodere proiettili cal. 7,65.
In uno scantinato utilizzato dal giovane, gli agenti hanno trovato inoltre 8 batterie di giochi pirici di 5^ categoria e circa 400 pacchetti di tabacchi lavorati esteri detenuti illegalmente.

prete

pistola23

tle sequstrati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: