Taranto: non solo torce dell’Eni in fiamme…”altro” finisce in mare. Il video.

E’ stato un forte temporale che si è abbattuto su Taranto, intorno alle 9.45, a provocare la totale interruzione dell’alimentazione elettrica della Raffineria ENI di Taranto. Il “Black out”

ha generato il blocco generale degli impianti e la conseguente attivazione dei sistemi di sicurezza, con conseguente accensione del sistema torce. La precisazione è contenuta in una nota dell’Eni in riferimento alle segnalazioni da parte di numerosi cittadini di Taranto relativa alle fiamme alte al denso fumo nero fuoriusciti da tre torce dello stabilimento.”Non si registrano danni né pericoli per l’ambiente, – rassicura l’ENI sono attualmente in corso le operazioni di verifica e ripristino del collegamento elettrico”

Le immagini che hanno determinato un certo “panico” tra i cittadini che sui social hanno espresso la propria rabbia e preoccupazione altro non sono che gli effetti dei sistemi di protezione degli impianti.
Intanto, mentre tutti erano col naso all’insù in pochi hanno visto, invece, cosa stava accadendo invece in un canale vicino che si affaccia sul mare. Il particolare non è sfuggito al giornalista Mimmo Carrieri che ha girato un video. Si nota un fiume rosso che finisce in mare formato da acque provenienti dal piazzale dell’Ilva.
E così si continua a “vivere” a Taranto: tra la paura per il rischio di incidenti e l’ennesimo episodio di inquinamento ambientale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: