Taranto: misteriosa aggressione armata nei confronti di una donna

 

E’ accaduto ieri sera intorno alle 20.30. Ricevuta la segnalazione che, un giovane armato di pistola stava minacciando una donna, gli agenti della sezione Falchi della Squadra Mobile si sono recati sul posto, una via del capoluogo, ed hanno individuato nell’atrio del palazzo indicato, il giovane che è stato subito bloccato. Pochi istanti prima però questi, accortosi della presenza della polizia si è liberato della pistola lanciandola all’interno di un sottoscala.

 
Marinaci

 

Il particolare non è sfuggito agli agenti, che dopo aver bloccato il 26enne sono riusciti anche  a recuperare l’arma. Al termine di una perquisizione gli agenti hanno rinvenuto, indosso al giovane, ben occultato nella biancheria intima, un involucro di cellophane bianco contenente circa 4 grammi di cocaina. In manette è finito il 26enne tarantino Alessio MARINACI accusato di detenzione abusiva di arma da fuoco e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Sequestrata la cocaina e la pistola, risultata essere un arma clandestina semiautomatica cal. 8 con canna modificata. Sono in corso indagini per accertare i motivi dell’aggressione.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: