Taranto: la Asl su controlli uova, risultati conformi alle leggi

Smentita dalla Asl la notizia relativa al presunto rischio sanitario connesso alla presenza di diossine e PCB-DL in uova di allevamenti della provincia di Taranto. In una nota il Dipartimento di Prevenzione della ASL di Taranto assicura che i propri Servizi Veterinari, titolati ad effettuare i controlli sanitari in materia di sicurezza alimentare su tali prodotti, da sempre garantiscono la tutela dei consumatori. In particolare vengono attuati piani ordinari, previsti dalla normativa nazionale, e straordinari, concordati con le Istituzioni locali preposte, quali Università degli Studi di Bari, Assessorato alla Salute della Regione Puglia, Istituto Zooprofilattico Sperimentale, ARPA Puglia. Tali piani consistono in campionamento di prodotti e controllo di processo dell’intera filiera produttiva, dal campo alla tavola.
“L’episodio riferito dalla stampa, i cui referti sono giunti all’attenzione del Dipartimento di Prevenzione soltanto in data odierna, – spiega la nota della Asl – riporta risultati conformi alle attuali norme di legge che non generano sospetti di rischio sanitario. Resta confermato l’impegno istituzionale degli organi di controllo nel continuare a garantire il totale rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza alimentare da parte dei produttori di alimenti della provincia jonica, impegno da sempre profuso, come testimoniano i risultati ottenuti in questo settore dal Dipartimento di Prevenzione della ASL di Taranto.”

uova_1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: