Taranto: individuato uno degli autori truffa dello specchietto

Ritenuto uno dei presunti autori della truffa dello specchietto, un 34 enne di origini siciliane è stato individuato e denunciato a piede libero dagli Agenti della Squadra Volante di Taranto. Come

già diffuso, da alcuni giorni era stata segnalata, nel capoluogo jonico, la presenza di alcuni truffatori che con l’espediente della rottura dello specchietto retrovisore della propria auto, raggiravano ignari automobilisti chiedendo un immediato indennizzo in contanti.
Nella tarda mattinata di ieri, nel corso dei normali controlli un equipaggio della Sezione Volante, perlustrando la zona di Lido Azzurro, nei pressi del campo ROM, ha notato una coppia a bordo di una Golf Bianca. Auto segnalata proprio come quella in uso alla “banda dello specchietto”.
Gli agenti, hanno provveduto immediatamente a bloccarli per un accurato controllo. E’ così che hanno scoperto che l’uomo al volante dell’auto, un siciliano di 34 anni originario di NOTO (Sr), era già stato denunciato dalle Forze dell’Ordine per lo stesso reato lo scorso febbraio nella provincia di Matera. Sospettato di essere uno dei responsabili delle truffe compiute negli ultimi giorni nel capoluogo Jonico, i poliziotti hanno deciso di trasferire il 34enne negli Uffici della Questura.
Dagli ulteriori accertamenti e dopo l’ulteriore conferma di un automobilista vittima circa un’ora prima della truffa, il 34enne veniva così denunciato in stato di libertà.

La “Golf” bianca usata per commettere le truffe e la somma di 230 euro, probabile provento della sua illecita attività venivano poste sotto sequestro.

Squadra Volante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: