Taranto: esplosione al Refettorio dell’Acciaieria 2

Sfiorata tragedia ieri sera all’Ilva di Taranto. Un’esplosione, avvenuta pare per la reazione di una paiola scoria, ha investito il Refettorio delle Pulizie industriali dell’Acciaieria 2 provocando ingenti danni alla struttura.
Solo per un caso fortuito in quel momento non era presente nelle vicinanze nessun lavoratore, solo questo dunque ha evitato l’ennesimo incidente sul lavoro che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche.

A segnalare l’accaduto Francesco Rizzo del coordinamento provinciale dell’USB dell’Ilva. “Quanto accaduto – evidenzia Rizzo – è ancora più grave se si pensa che diverse segnalazioni rispetto a quanto poteva accadere, e che di fatto è accaduto, erano state fatte dalle RSU nei mesi precedenti. Tutto ciò conferma quanto come USB denunciamo da tempo sulla continua carenza di sicurezza all’interno dello Stabilimento e sul “poco o nulla” si sta realmente facendo, non solo in relazione ai lavori previsti dall’AIA, ma anche e soprattutto per le manutenzioni ordinarie.”
“Tra poche ore – ricorda Rizzo – ricorre l’anniversario della tragedia della Thyssen Krupp a Torino e se coloro che hanno il dovere di intervenire continuano a “raccontare favole” rischiamo di assistere al ripetersi delle stragi sul lavoro, da ultima quella nel “laboratorio” tessile a Prato.”

“Come Organizzazione sindacale e come Delegati RSU eletti recentemente nella Lista USB denunceremo – conclude – in ogni modo e non daremo la minima tregua a chi si rende responsabile delle inadempienze e del mancato rispetto delle norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.”

Logo usb

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: