Taranto: esce sul balcone di casa ed esplode due colpi di fucile- Arrestato


volanti in movimento
Tragedia sfiorata ieri sera a Taranto: un uomo dopo aver avuto un diverbio all’interno della propria famiglia,  era uscito sul balcone di casa visibilmente agitato ed armato di fucile aveva esploso due colpi in area, uno dei quali aveva colpito un’auto in sosta bucando prima uno pneumatico e successivamente il serbatoio del carburante, con conseguente fuoriuscita dello stesso. Dopo l’insano gesto l’uomo, sceso in strada, prima si è allontanato a bordo di un’autovettura, poi, è ritornato sui suoi passi e si è barricato in casa. Ricevuta la segnalazione alla sala operativa 113, gli Agenti della Squadra Volante dopo aver raccolto alcune testimonianze, hanno individuato l’uomo con il quale, dopo aver raggiunto il suo domicilio, sono riusciti ad instaurare un colloquio per convincerlo ad aprire la porta. Dopo alcuni minuti di trattativa, il 32 enne in evidente stato di agitazione ha acconsentito ad aprire. Si tratta di Francesco Cesario. Ha ammesso le sue responsabilità ed è stato arrestato con l’accusa di danneggiamento, spari in luogo pubblico e detenzione abusiva di armi. Intanto sul posto gli agenti della Polizia Scientifica, nel corso dei rilievi, hanno rinvenuto due cartucce calibro 12. Continuano invece le indagini finalizzate a ritrovare il fucile usato dall’uomo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: