Taranto: cuccioli in recinzione allagata, interviene la Polizia

Due cuccioli di pittbull, chiusi all’interno di una recinzione, il cui suolo, a causa delle abbondanti piogge si era allagato, hanno richiamato l’attenzione di alcuni cittadini che, temendo per le sorti degli animali, hanno chiesto l’intervento della Polizia
Quando gli Agenti si sono recati sul posto, in viale Cannata, al Quartiere Paolo VI hanno notato i due cuccioli rannicchiati l’uno accanto all’altro su di un manufatto per ripararsi dall’acqua; all’interno dell’area recintata, inoltre, c’era solo una ciotola vuota e neanche un recipiente per contenere acqua potabile.
Poco dopo sul posto, alla vista della pattuglia, è sopraggiunto il proprietario dei cani che previa presentazione di documenti ne ha rivendicato la proprietà.
Nel prosieguo del controllo è emerso che lo stesso proprietario non aveva ancora proceduto all’iscrizione all’anagrafe canina dei due cuccioli, né alla prescritta inoculazione dei microchip. Per questo è stato diffidato: dovrà adempiere alle previste disposizioni di legge e ad avere più cura dei due cuccioli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: