Taranto: badante rumena denunciata per furto dalla Polizia

Nei primi giorni del mese di Ottobre un’anziana di oltre 80 anni si era accorta che dalla sua abitazione erano spariti alcuni monili in oro e diversi pezzi di argenteria, custoditi in un mobile della camera da letto. La figlia della donna, nutrendo sospetti sulla badante dell’anziana madre e turbata da quanto si era verificato, ha visionato le immagini dell’impianto di videosorveglianza di cui è dotato l’appartamento. Le immagini registrate e visionate anche dai poliziotti, a cui la donna si è rivolta, hanno consentito di accertare in modo inequivocabile che l’autrice del furto, a più riprese, era stata appunto la giovane rumena, giunta in quella casa in sostituzione temporanea di una sua connazionale, che da tempo prestava assistenza all’anziana donna.
Sulla base di quanto acquisito, messa alle strette, la donna, una rumena di 41 anni, ha ammesso le sue responsabilità in merito al furto dei preziosi, ed ha indicato l’esercizio di compravendita di oro, a cui li aveva consegnati. Il titolare di quest’ultimo, appresa l’illecita provenienza dei preziosi in breve tempo è riuscito a recuperare i monili in oro e i pezzi di argenteria che, pertanto, sono stati restituiti alla legittima proprietaria.
La rumena è stata denunciata dagli Agenti del Commissariato “Borgo”, con l’accusa di furto in abitazione.

volante-polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: