Taranto: Atti persecutori nei confronti di un collega, arrestato 28enne barese

La Squadra Volante della Questura di Taranto ha arrestato per stalking un 28enne di origini baresi. Dopo l’ennesimo episodio, la vittima, che lavora presso una grande azienda di spedizione ai Tamburi, ha chiamato il 113 per richiedere un intervento risolutivo perché lo stalker si era nuovamente presentato sul luogo di lavoro.
Le minacce, passate in un’occasione alle vie di fatto, duravano ormai da circa tre mesi ed avevano generato nella vittima gravi stati d’ansia e di agitazione.
A seguito dei pregressi atti persecutori, l’aggressore era stato già destinatario del provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Persistendo la reiterata violazione delle prescrizioni della misura di polizia, il giovane è stato posto agli arresti domiciliari.
Provvedimenti evidentemente insufficienti in quanto lo stalker, si era nuovamente presentato
nel piazzale dell’azienda a bordo della sua auto e si era poi dileguato. I poliziotti, contattati dalla parte lesa hanno raccolto tutte le indicazioni per rintracciare l’individuo che è stato fermato poco distante mentre, a bordo della sua auto, cercava di allontanarsi.
Lo stalker, a seguito dell’ennesima denuncia presentata dalla vittima, è stato tratto in
arresto minacce ed atti persecutori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: