Taranto: Aria irrespirabile e Torce Eni accese. Vianello (M5S) interrogazione sul disagio

Il fatto che le torce si siano accese dovrebbe essere, come accaduto in passato,
una misura di sicurezza in concomitanza con un black out dovuto al temporale. La mancanza di energia produce il blocco generale degli impianti e, pertanto, si attivano i sistemi di sicurezza con l’accensione delle torce.
Il problema riscontrato dai tarantini è, invece, l’aria irrespirabile a causa di un forte “odore” di gas. Del problema il portavoce alla Camera del M5S Giovanni Vianello intende mettere a conoscenza il Parlamento con una interrogazione. Lo ha annunciato in un post su FB.
“Aria irrespirabile oggi a Taranto!
Da segnalazioni dei cittadini abbiamo appreso di alcune presunte anomalie alla raffineria #Eni. Ho contattato subito Arpa per chiedere che implicazioni ci siano per la salute e l’ambiente, sono in attesa di risposte celeri anche per verificare se sia vero che la provenienza di questa puzza sia causata dalla raffineria oppure da altre industrie.
Ora sono sul posto e con l’accensione delle fiaccole, l’emissione odorigena non è più così forte. Ciò non toglie che la cittadinanza sia sempre più esasperata, proprio per questo presenterò una nuova interrogazione per mettere in risalto i disagi che vivono i tarantini!”

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: