Taranto: altri 252 manufatti esplosivi sequestrati dalla polizia. Un arresto

Ultime ore del 2013 e, giro di vite degli agenti della Sezione Falchi della Questura di Taranto ai venditori abusivi di materiale esplodente. Si susseguono in questi giorni i maxi sequestri di giocattoli pirici e manufatti artigianali: l’ultimo in ordine di tempo, quello eseguito nel pomeriggio, ha portato all’arresto del 26 enne Pietro CALVIELLO, accusato di detenzione di materiale esplodente non classificato.
L’arresto del giovane è stato possibile grazie ad una paziente attività di osservazione eseguita dagli agenti. CALVIELLO è stato, infatti, bloccato nei pressi della sua abitazione sita in via Togna mentre si trovava a bordo della sua Alfa Romeo 147. Dopo le procedure di identificazione gli Agenti della Sezione Falchi hanno effettuato una ispezione all’interno dell’auto trovando una scatola di cartone contenente n.50 pericolosi manufatti esplosivi di tipo artigianale. E’ scattata una perquisizione all’interno della sua abitazione, poco distante e qui, in un box di pertinenza della stessa villetta sono stati rinvenuti ulteriori n.150 manufatti esplosivi della stessa fattura. Sul posto, data la pericolosità di quanto rinvenuto, è intervenuto l’artificiere della Polizia di Stato che ha provveduto alla rimozione e al trasporto del materiale esplosivo. CALVIELLO, dopo l’arresto su disposizione dell’A.G. è stato accompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.
Dall’altra parte della città anche gli Agenti della Divisione P.A.S.I. diretti dal Dr. Antonio CALCAGNI, dopo il sequestro di oltre un quintale di botti rinvenuti in una macelleria del centro cittadino, hanno messo a segno un altro sequestro di materiale esplosivo. Questa volta gli Agenti, dopo una accurata attività di osservazione, hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione di un uomo di 52 anni, sita in via Miglioli – Q.re Paolo VI -rinvenendo all’interno di un ripostiglio 38 kg circa di artifici pirotecnici di vario genere e n.52 manufatti esplosivi di tipo artigianale; questi ultimi per un peso complessivo di kg. 8 circa. Anche in questo caso si è reso necessario l’intervento dell’artificiere che ha provveduto alla rimozione e al trasporto del materiale esplodente.

Sequestro Falchi

calviello_2

sequestro via Miglioli della P.A.S.I.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: