Taranto: 6 arresti nell’operazione antidroga “Cortili”. il video

Nel corso dell’indagine sono stati rilevati ben 900 episodi di spaccio, con numerosi acquirenti. Numero che dà un’idea del volume dell’illecito traffico di droga stroncato all’alba con l’operazione denominata in codice “Cortili” ovvero il luogo dove si svolgeva lo scambio delle dosi. L’operazione scattata all’alba, a conclusione delle indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura sotto la direzione della Procura della Repubblica di Lecce – Direzione Distrettuale Antimafia – ha portato all’esecuzione di un’ordinanza applicativa di 6 misure cautelari personali in carcere, disposte dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lecce nei confronti di altrettanti residenti e dimoranti a Taranto, nei quartieri Borgo e Paolo VI.
Avviata nel 2016 (e conclusa a fine 2017), a seguito dell’arresto del titolare di un’officina meccanica al cui interno furono rinvenuti circa 11 kg di sostanza stupefacente (hashish, cocaina e marijuana), l’indagine (condotta con intercettazioni audio e video, nonché riscontri sul territorio) ha interessato il complesso
di case popolari meglio noto come “I Cortili” – di via Crispi a Taranto ove si trovano le abitazioni dei principali indagati, componenti di un’associazione a delinquere dedita ad acquistare, trasportare, detenere e vendere sostanza stupefacente del tipo Cocaina e Hashish, destinata ad un numero ingente di acquirenti finali ed a diversi pusher.
Si assisteva ad un continuo via vai all’interno dello stabile di via Crispi. Gli acquirenti si recavano, a seconda delle esigenze, per l’acquisto di cocaina piuttosto che hashish, nelle abitazioni degli indagati, ricevendo, anche in loro assenza, precise indicazioni sulla persona cui rivolgersi per ricevere la droga.
La sostanza stupefacente veniva acquistata con cadenze stabili (settimanalmente) nel quartiere Paolo VI, presso il fornitore abituale, che provvedeva a curare la cessione dello stupefacente presso le abitazioni dei componenti l’associazione ovvero mediante consegna ad emissari che, a loro volta, ne curavano il trasporto presso i luoghi di custodia del condominio di via Crispi.
Sono stati oltre sedici i chili di sostanza stupefacente complessivamente sequestrata, mentre tre gli arresti in flagranza cui si è provveduto a riscontro di singoli episodi di detenzione e cessione di droga.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: