Taranto: morte cerebrale per bimba precipitata dal terzo piano

E’ tenuta in vita solo dalle macchine la piccola Anna Pizzarelli di 12 anni caduta, nel primo pomeriggio, per cause ancora in via di accertamento da una finestra della casa
nella quale viveva, al terzo piano di uno stabile in via Cesare Battisti, finendo al suolo. In gravissime condizioni, la piccola era stata subito trasportata all’ospedale Santissima Annunziata da un’ambulanza del 118. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, pare che il suo volo fosse stato meno impattante in quanto attutito dai fili di un balcone usati per stendere il bucato. Circostanza che però non è bastata a salvarle la vita. La ragazzina era stata ricoverata nel reparto rianimazione, con numerosi traumi, ematomi e un quadro clinico subito considerato critico. Poi i medici hanno riscontrato la morte cerebrale . Ancora ignote le cause della tragedia, che ha scosso l’intero quartiere. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato un’indagine.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: