Speciale Calici di Stelle a Sava 2019. Video

Un fiume di gente tra turisti ed enoappassionati si è riversato in Piazza San Giovani e per le vie di Sava per l’atteso appuntamento di Calici di Stelle, giunto quest’anno alla 17 esima edizione.

L’evento, promosso dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con Città del Vino, l’associazione dei comuni vitivinicoli d’Italia di cui anche Sava fa parte, si sviluppa ormai attraverso una formula consolidata che unisce la filosofia del buon bere a eventi musicali, le degustazioni di piatti tipici locali, l’offerta culturale delle mostre fotografiche e dei musei, quello dell’olio in particolare, altra produzione di eccellenza del territorio. A tutto questo non poteva mancare l’osservazione guidata delle stelle con il gruppo astrofili del salento. Ed è subito festa a suon di pizzica con il concerto di musica popolare proposto dal gruppo musicale Aria nostra che ha aperto la serata.
Grandi vini, extravergine di qualità, preparazioni d’eccellenza, musica e cultura tutto messo a punto da una macchina organizzativa curata dal consigliere delegato Daniele Scardino con il grande lavoro dell’Ufficio spettacolo diretto dalla dott. Ornella Vitale sotto la supervisione dei sindaco in sinergia con le associazioni locali una vera e propria risorsa per l’amministrazione Comunale.
Grazie alla mostra fotografica allestita nell’atrio del Comune a cura dell’associazione Arci Calypso Sava i visitatori hanno avuto la possibilità di fare un viaggio nella tradizione : “Into the Wine” ha raccontato la vendemmia attraverso gli scatti di chi ogni anno, armato di forbici e secchi, raccoglie il frutto del lavoro di un anno.
Protagonisti della serata le aziende vinicole e i produttori locali, una ventina quelli di quest’anno che hanno proposto la varietà dei vini prodotti e per i più esigenti si è tenuta alla “Casa del gusto” per una degustazione di vini guidata da Sommelier Ais Taranto che ha fatto conoscere etichette di altissimo livello, pluripremiate e rinomate in tutta Italia
Sul palco allestito in Piazza San Giovanni il musicista e autore di successo Mimmo Cavallo originario di Lizzano, ha raccontato proponendo i suoi brani la storia del Sud Italia, storia di anime che hanno saputo generosamente tollerare tutte le stranezze che di loro si è detto, da tutti, da sempre. Mimmo Cavallo è un’anima di queste, tollerante e generoso. Artista di talento che ha saputo regalare alla musica capolavori di bellezza intrisa di ironia, per un verso, ma anche di vivacità e di carattere. Mimmo Cavallo è stato autore di riferimento per Mia Martini di cui ha fatto ascoltare vari brani. E’ autore di capolavori del rock italiano a cui ha dato ritmo e eco; da “Caffè nero bollente” per la meravigliosa voce di Fiorella Mannoia alla recentissima “Vedo Nero” di Zucchero.

Questa edizione sarà ricordata come per i grandi numeri di persone che hanno preso parte alla manifestazione e c’è chi pensa già al prossimo anno magari organizzando qualche giornata in più di calici di stelle: un brindisi all’estate, un brindisi alla vita che offre la gioia di stare insieme condividendo anche la fatica del gioco di squadra per offrire qualcosa al proprio territorio riscoprendosi comunità attiva e propositiva, protagonista del proprio sviluppo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: