Sorpreso con oltre 5 kg di datteri: sub denunciato in stato di libertà

Porto Cesareo. E’ stato trovato con oltre cinque chilogrammi di datteri di mare, molluschi di cui è vietata la pesca a tutela del sottofondo marino. Un uomo di 34 anni, sub non professionista, è stato per questo denunciato in stato di libertà dagli uomini della Squadra Nautica della Questura di Lecce che lo hanno sorpreso nell’ Area Marina Protetta del Parco di Porto Cesareo con un retino contenente il pescato.
L’estrazione dalle rocce di questo mollusco è vietata sia perché essa produce seri danni alla biodiversità marina, trattandosi di una specie che cresce molto lentamente e si riproduce con difficoltà, sia perché rende necessaria la rottura degli scogli all’interno dei quali ha il suo habitat, rottura che produce la “desertificazione” del tratto interessato al tipo di pesca. Gli agenti hanno, quindi, proceduto al sequestro dell’attrezzatura da pesca del 34enne. Il pescato invece, su disposizione del Sostituto Procuratore dott.ssa Mignone, è stato distrutto a mezzo schiacciamento e dispersione in mare previo rilievo fotografico (la tipologia di pescato e la fattispecie di reato, impediscono come in altri casi la donazione in beneficenza del prodotto).

datteri di mare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: