Si lancia in mare: minorenne salvata da carabiniere

Tricase – Erano fuggite insieme dalla Comunità terapeutica “Grisù” di Tricase a cui erano state affidate dall’Autorità Giudiziaria: due minorenni sono state rintracciate dai Carabinieri della locale Compagnia intervenuti nelle ricerche in seguito alla segnalazione giunta al 112.
Era stata una dipendente, ieri sera intorno alle 20, ad accorgersi della loro assenza nella struttura e a dare l’allarme. Le due ragazzine sono state così localizzate in breve tempo a Tricase Porto ma mentre una di loro è stata facilmente fermata da una operatrice della residenza assistenziale, l’altra ha visto altra soluzione che gettarsi in acqua nonostante il mare agitato e la temperatura rigida: un gesto estremo che ha messo a rischio la sua vita e quella di un carabiniere che non ha esitato a tuffarsi in mare raggiungendo molto presto la ragazza.
Per riuscire a portarla in salvo però il militare ha dovuto superare la resistenza opposta dalla giovane, che si rifiutava di aggrapparsi al suo soccorritore, e dopo averla afferrata per le braccia l’ha condotta a riva ed affidata alle cure dei sanitari del 118. Le due ragazze e il carabiniere stanno bene.

tricase porto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: