Sgominata banda di rapinatori: almeno 36 i colpi sotto la guida di un salentino 36

LECCE – E’ un salentino il leader della banda sgominata all’alba di questa mattina dai Carabinieri della Compagnia di Trani che hanno eseguito sei ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti accusati, a vario titolo, di concorso in rapina continuata ai danni di numerosi esercizi commerciali di Bisceglie e centri limitrofi nel periodo compreso tra gennaio 2011 e maggio 2012.
In carcere sono finiti Luca Valente, 40enne di origini leccesi, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza ritenuto dagli inquirenti il capo del gruppo, Maurizio e Vincenzo Di Liddo, Stefano Gentile, Roberto Montani e Nunziangelo Vasallucci, tutte persone note dell’ambiente malavitoso biscegliese. Altre 16 persone risultano indagate.
Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto di Trani Francesco Giannella e dal sostituto procuratore Simona Merra, sono giunte alla svolta nel maggio 2012 quando i carabinieri arrestarono in flagranza alcune delle persone colpite oggi dalle ordinanze, per una rapina in un supermercato. Nell’occasione i militari sequestrarono, tra l’altro, una pistola semiautomatica calibro 7×65. Durante la detenzione proprio Valente decise di collaborare con la giustizia, facendo luce su una lunga serie di crimini compiuti in tutto il nord barese, tra cui 36 rapine ai danni di supermercati, tabaccherie e distributori di benzina compiute con la complicità di soggetti interni alle strutture commerciali prese di mira. Il bottino complessivo dei colpi messi a segno ammonta a oltre 70 mila euro, a cui vanno aggiunti biglietti della lotteria “Gratta e vinci”, oggetti preziosi e telefoni cellulari.
carabineri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: