Sequestrato cimitero di auto abusivo

POGGIARDO – Era del tutto privo delle necessarie autorizzazioni all’esercizio dell’ attività di sfascio, compravendita di metalli e pezzi di ricambio, ed officina. Non solo, anche a struttura in cui svolgeva la sua attività era stata edificate in assenza di concessione edilizia. Per questo un 35enne di Poggiardo, titolare di un’impresa di autodemolizione, è stato denunciato a piede libero per i reati di opere abusive e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.
L’intera attività è stata posta sotto sequestro: manufatti, materiale e aree per un valore complessivo di quasi 200mila euro.
I carabinieri della stazione di Poggiardo, dipendenti dalla compagnia di Maglie, insieme al distaccamento di Tricase del comando di polizia provinciale di Lecce  hanno infatti appurato si trattasse di una sorta di cimitero delle auto, una discarica realizzata abusivamente  alla periferia del paese, lungo la strada provinciale 363 Maglie–Santa Cesarea Terme, sul terreno di proprietà di un 86enne di Cocumola, frazione di Minervino (estraneo ai fatti). L’area ha una superficie di circa mille metri quadrati. Dentro erano stoccati rifiuti speciali in particolare  parti meccaniche e lamiere di veicoli demoliti. Del caso è stata informata la Procura di Lecce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: