Sequestrati beni per oltre 1,1 mln a noto pregiudicato

SAN PIETRO VERNOTICO – Beni mobili e immobili per un valore complessivo di oltre 1 milione e 100 mila euro sono stati sequestrati oggi dai militari della Guardia di Finanza di Lecce, in collaborazione con lo Scico di Roma ad un noto pregiudicato della provincia di Brindisi.
In particolare, le Fiamme Gialle hanno eseguito un decreto di sequestro anticipato, emesso dal Tribunale di Brindisi su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Lecce, dei beni riconducibili ad Alessandro Fago, 42 anni, di San Pietro Vernotico, già condannato con sentenza definitiva per associazione mafiosa. Si tratta di due ditte individuali, una con sede a Lecce, che opera nel settore del commercio al dettaglio di abbigliamento, l’altra, un’enoteca, con sede a San Pietro Vernotico. Il provvedimento riguarda anche una società, oltre che il ramo di azienda di una ditta individuale, entrambe con sede a San Pietro Vernotico ed entrambe operanti nel settore della somministrazione di alimenti e bevande; una quota di partecipazione al capitale sociale di una società edile di San Pietro Vernotico e due immobili nello stesso comune; cinque autoveicoli, e i saldi attivi dei rapporti bancari e postali. Nel corso degli accertamenti economico-patrimoniali, i finanzieri hanno, infatti, rilevato l’esistenza di una netta sperequazione del patrimonio del destinatario della misura rispetto al reddito o all’attività esercitata, dal momento che egli disponeva, direttamente o per interposta persona, di beni che non trovavano giustificazione nello stesso reddito dichiarato. Il provvedimento è stato esteso anche a cinque familiari del 42enne, ritenuti dalla magistratura suoi prestanome.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: