Secondo avvertimento per Greco, ferito in un agguato armato

SQUINZANO – Già vittima di un accoltellamento che, lo scorso 8 settembre, gli procurò ferite all’addome e alla testa, Luca Greco, pregiudicato 41enne di Squinzano (LE), è stato nuovamente il bersaglio di alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi, ieri sera poco dopo le 23, mentre si trovava davanti alla sua officina, in via Torchiarolo.
Ignoti hanno dapprima incendiato l’autovettura di Greco – una vecchia Renault Cherokee- ed un’imbarcazione che si trovavano in un’area recintata e poi hanno atteso il suo rientro nascosti tra le fronde degli alberi.
Luca Greco è giunto a bordo della sua moto di grossa cilindrata di colore scuro e quando ha udito gli spari, (forse cinque colpi partiti da una pistola, di cui gli investigatori hanno rinvenuto i bossoli), ha invertito la marcia allontanandosi per cercare riparo.
Ferito all’altezza della caviglia, l’uomo è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato presso l’ospedale ”Vito Fazzi” di Lecce, dove è ora ricoverato.
Sull’episodio indagano i carabinieri di Squinzano, assieme ai colleghi della compagnia di Campi Salentina, coordinati dal pubblico ministero di turno del Tribunale di Lecce, Emilio Arnesano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: