Sava: prima riunione della Consulta giovanile, al lavoro per promuovere politiche giovanili

Ieri si è riunita ufficialmente per la prima volta la Consulta Giovanile di Sava,
approvata lo scorso 5 ottobre 2017 dal Consiglio Comunale. E’ stata una seduta di insediamento della Consulta che è composta da tredici membri, cinque dei quali sono stati eletti nel Consiglio Direttivo dell’assemblea. I ragazzi che hanno aderito sono: Alberto Dattis (eletto nel Consiglio Direttivo e Vicepresidente), Aleandro Prudenzano, Antonio Antonucci, Enrico Cafueri, Enrico Pesare, Francesco Bisci, Lorenzo Magrì (eletto nel Direttivo e Presidente), Lorenzo Pesare (eletto nel Direttivo), Loris Pichierri (eletto nel Direttivo), Mattia Donzella, Milena Nardella, Giuseppe Rossetti (eletto nel direttivo) e Sara Decataldo.
Questa prima seduta è stata diretta dagli organi politici previsti dal regolamento, quindi erano presenti: il Presidente del Consiglio Comunale Pasquale Calasso, la consigliera delegata alle politiche giovanili Sabrina Zingaropoli, il Consigliere di minoranza delegato Luigi Pichierri e dal Sindaco Dario Iaia che hanno espresso approvazione e fiducia nei confronti dei componenti della Consulta, auspicando in un lavoro proficuo alla riscoperta delle tematiche giovanili quali formazione, cultura, svago e altre questioni di primaria importanza che saranno sicuramente trattate, nel corso dei prossimi mesi, dall’assemblea plenaria e dal suo direttivo, con la speranza che, a costi nulli o bassissimi, si possa intraprendere un percorso in cui i giovani sono al centro della città.
Grande soddisfazione è stata espressa dal neoeletto Presidente della Consulta, Lorenzo Magri nonché ideatore e presentatore del progetto insieme con Giuseppe Rossetti: “Sono estremamente soddisfatto di quello che sta succedendo nella nostra comunità savese: – ha affermato Magrì – in un contesto storico come quello attuale finalmente si può iniziare seriamente a parlare di giovani attraverso lo sviluppo di idee e progetti che già mi pervengono da ciascuno dei partecipanti, entusiasti di mettersi finalmente a disposizione della comunità. Si inizia a respirare aria di rinnovamento e questa sarà l’occasione per cercare di formare le coscienze civiche di noi giovani, lo scopo primario sarà quello di scoprire cosa significa essere buoni cittadini e come può, un buon cittadino, contribuire allo sviluppo del proprio territorio. Sono fiducioso che quest’assemblea potrà essere efficace ed efficiente; nei prossimi tempi seguiranno delle riunioni per programmare i mesi che verranno, attraverso uno studio delle priorità più rilevanti in ottica di politiche giovanili. Colgo anche l’occasione, ancora una volta, per ringraziare il Sindaco, Dario Iaia, che ha creduto in questo progetto sin dalla sua ideazione, novembre 2016, la consigliera delegata alle politiche giovanili, Sabrina Zingaropoli, che ha curato personalmente l’iter di formazione dell’istituzione del regolamento, e chi si è avvicinato da meno tempo a questo organo ma che comunque, in ogni modo, ci sosterrà e mi riferisco al Presidente del consiglio comunale Pasquale Calasso e al consigliere Luigi Pichierri. Concludo facendo gli auguri a tutti e a ciascuno dei componenti della Consulta Giovanile, in particolar modo al Vicepresidente Alberto Dattis che saprà dare i giusti impulsi quando serviranno; adesso, e da dopo l’estate, – afferma infine Magrì – ci attende un grande lavoro che solo con spirito di squadra e dedizione potrà essere affrontato!”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: