Sava ottiene mezzo milione di € per migliorare rete pluviale ed evitare allagamenti.

Il Comune di Sava beneficia di un ulteriore finanziamento rientrante nel PO FESR 2007/2013 – “Interventi finalizzati alla realizzazione della rete pluviale urbana”.
L’importo finanziato è di € 500.000,00 ed è stato comunicato all’Ente con nota del 28.09.2017. Gli interventi che verranno realizzati attengono alla costruzione di un collettore che partirà dall’incrocio di via Adda con via Basento (nei pressi di Piazza Coco), con una condotta in c.a.v. (calcestruzzo armato) e che proseguirà, a valle dell’incrocio, con via Giusti e successivamente su via Trento, raggiungendo il collettore esistente su via Trento, nel quale confluirà.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Dario Iaia: ” Questi importanti risultati ci fanno comprendere come il percorso che abbiamo intrapreso da alcuni anni sia quello giusto. Il grande lavoro svolto dal nostro ufficio tecnico, guidato egregiamente dall’Arch. Alessandro Fischetti, ci ha consentito di ottenere finanziamenti rilevanti che ci hanno aiutato a migliorare le strutture presenti nel nostro territorio. Interventi importanti sono stati fatti nelle scuole, nelle piazze, in ordine all’estendimento della rete pluviale ed idrica, ecc. Questo finanziamento risulta di grande interesse in quanto va a colpire un ambito molto delicato che è quello degli allagamenti in occasione di rilevanti precipitazioni. Noi tutti constatiamo come i fenomeni metereologici siano cambiati e le piogge siano oggi abbondantissime e limitate a pochi minuti. Di conseguenza, risulta sempre più urgente dotarsi di impianti di raccolta delle acque pluviali efficienti. L’intervento che andremo a realizzare ci consentirà di limitare, se non proprio risolvere, questa problematica nel quartiere di piazza Primaldo Coco, via Giusti e via Trento .
Anche l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Saracino appare particolarmente contento ” Vorrei, prima di tutto, ringraziare chi mi ha preceduto nel settore lavori pubblici, l’amico Pasquale Calasso, perché grazie all’impegno profuso, oggi Sava riesce a dotarsi di un ulteriore tratto di rete pluviale. Va precisato, tuttavia, che questo è solo un punto di partenza e che nei prossimi mesi ci adopereremo per trovare soluzioni anche per le altre zone interessate dagli allagamenti pluviali, penso, per esempio, alla zona di Via Marche, alla via Per Uggiano, a via Mazzini, a via IV Novembre che ancora soffrono per questo problema. Il lavoro da svolgere è irto di difficoltà, ma sono convinto che, con l’ausilio da parte di tutti, raggiungeremo grandi risultati.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: