Sava: muore sotto il sole cocente dimenticato da due giorni

L’Estate per gli animali è un periodo davvero tragico. Agli abbandoni da parte dei proprietari senza cuore spesso si uniscono disattenzioni e menefreghismo, quasi fossero dei peluche e non degli esseri viventi. E, purtroppo, oggi la “dimenticanza” dei padroni è costata la vita ad un cagnolino: un cucciolo di pincher trovato esanime sul balcone più alto dell’abitazione dove viveva. Ad accorgersi di quell’esserino sono stati i vicini, ma ormai era troppo tardi. Era stato lasciato sul balcone sotto il sole senza neanche un goccio d’acqua. Una morte atroce proprio in questi giorni che si registra un caldo da bollino rosso. I proprietari non erano in vacanza ma erano in casa e non si erano accorti che il cagnolino era morto probabilmente già il giorno prima. Lo avevano “semplicemente” dimenticato sotto il sole. Sul posto è intervenuto il presidente dell’ANTA di Sava, la Polizia Locale, i veterinari della Asl e naturalmente il Magistrato di Turno della Procura della Repubblica. Per aver lasciato morire il cane i proprietari rischiano la denuncia penale per abbandono e maltrattamento di animali. Ma le indagini sono in corso perché non si spiega come hanno fatto a non sentire il cane che quasi certamente avrà abbaiato a lungo prima di morire. Il cagnolino è stato messo in una cella frigorifera e sarà trasferito presso l’Istituto Zooprofilattico per ulteriori indagini, forse, anche sottoposto ad autopsia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: