Sava: estorcevano denaro a 15enne due giovani savesi finiscono in manette

Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di estorsione continuata e violazione delle prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale i due giovani arrestati ieri dai militari della Stazione Carabinieri di Sava.
Si tratta di Salvatore SANSONETTI, 20enne, pregiudicato, sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. e un 21enne, entrambi del posto.
I due sono stati colti in flagranza di reato e ammanettati dopo aver ricevuto il denaro che, da diversi giorni con reiterate minacce, avevano estorto ad un ragazzino.
Sansonetti pretendeva, infatti, senza alcun motivo ed approfittando delle fragilità di un 15enne del posto, che questi gli consegnasse la somma in contante di € 50 o l’equivalente in monili d’oro che avrebbe dovuto rubare ai propri genitori.
Il minore, accompagnato dalla mamma ha denunciato tutto ai Carabinieri della Stazione di Sava che, dopo aver segnato il denaro, hanno predisposto la “trappola” nei pressi del luogo concordato per la consegna.
SANSONETTI dopo aver ricevuto il denaro è stato bloccato ed arrestato dai militari unitamente al complice 21enne che aveva inutilmente tentato la fuga a bordo dell’autovettura con la quale si erano recati all’incontro.
I due, al termine delle formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno, sono stati rinchiusi presso la Casa Circondariale jonica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: