San Pietro in Bevagna: bagnante morso da un topo

Secondo quanto riportato da un quotidiano on line brindisino la scorsa notte, un bagnante è stato morso da un grosso topo sul lobo di un orecchio proprio mentre schiacciava un pisolino. L’episodio sarebbe accaduto in spiaggia nel tratto compreso tra via delle Fresie e via degli Olmi a San Pietro in Bevagna (Manduria). L’uomo è stato poi costretto a ricorrere alle cure sanitarie del caso.
A riferirlo sarebbe stata un’altra bagnante, solita frequentare quella stessa zona balneare, che denuncia come il fatto non sia purtroppo stato eccezionale: “I topi, forse provenienti dalle dune piene di rifiuti e sporcizia, sbucano improvvisamente quando cala il buio e gironzolano tra i bagnanti. Mi chiedo se ciò sia normale o se, piuttosto, non si sarebbe dovuto o si dovrebbe procedere a una efficace derattizzazione, considerato che la spiaggia è popolata di giorno e di notte da tantissima gente, bambini compresi. Si sa, la presenza di quei roditori non è mai segno pulizia e di garanzia d’igiene, anzi…”.

Una notizia piuttosto generica senza molti riferimenti e che, vista la gravità del caso, meriterebbe un approfondimento. Bisognerebbe soprattutto capire quanto è diffusa questa “infestazione” legata sicuramente alla presenza di rifiuti che sono gli stessi bagnanti a lasciare sulle spiagge. Per tali ragioni si fa appello sempre al senso civico e al rispetto dell’ambiente. In ogni caso Vi invitiamo a segnalare eventuali altri analoghi casi

Foto dal web

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: